Home

Quest’anno diciamo basta! Il ministero degli interni ha confermato che il 6 e 7 giugno possiamo prendere le schede per le elezioni europee e le eventuali schede per le contestuali consultazioni amministrative e/o referendarie, ma possiamo rifiutare la scheda per le elezioni provinciali. Quindi l’invito, come cittadini impegnati nelle realtà sociali e culturali, che facciamo a tutte e tutti gli italiani che ritengono che le competenze delle province possano essere assorbite da comuni e regioni e intendono mandare un segnale politico alle forze di maggioranza e minoranza, parlamentari ed extraparlamentari, è quello di rifiutare la scheda per le provinciali. Un messaggio chiaro, inequivocabile, migliore di un referendum. Più saranno le schede elettorali per le provinciali rifiutate, più chiara sarà la richiesta di un sistema amministrativo capace di rispondere alle necessità senza sprechi e moltiplicazione inutile dei livelli decisionali. Il 6 e 7 giugno quindi rifiuta la scheda per le provinciali, un gesto semplice con il quale affermare il nostro diritto ad essere ascoltati.

Davide Rossi Direttore centro studi “Anna Seghers” Emilio Sabatino Segretario nazionale SISA Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente Amerigo Cuglietta

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...